ALBO D’ORO

Ecco i vincitori delle sesta edizione di Open Design Italia 2016: 

Open Design Italia 2016

07_CNAVICENZA_ATOMICAMODBOOKSHELFXL_davidemenis small. jpg

ATOMICA, MOD. BOOKSHELF XL, di Atomica Audio Solutions vince il Premio CNA Vicenza. Un Diffusore acustico ad alte prestazioni in legno massiccio. Il progetto è caratterizzato da un risuonatore acustico proprietario, coperto da brevetto, che può essere regolato dall’utente in base alle esigenze o all’ambiente di ascolto.

NARRATÈMILANO_CMYK

NARRATE’, LA LETTURA HA SCOPERTO L’ACQUA CALDA di Narrafood vince il premio Cento Stazioni. Tè narrante che unisce due tradizioni millenarie: il tè e la lettura. Alla teabag è collegato un libretto la cui lettura dura esattamente il tempo d’infusione (5 minuti). Per regalare un’esperienza di valore in un tempo altrimenti “perso” allontanandosi dallo schizofrenico voyerismo digitale.

09 CENTOSTAZIONI_KINU

KINU, di ART vince il premio Cento Stazioni. Contenitore multiuso in massello a due ante presenta una grafica realizzata in stampa digitale in collaborazione con lo street artist Pastel. È un modo non convenzionale di unire i due mondi e fruire dell’arte.

10_CENTOSTAZIONI_UNABALENASULMURO_davidemenis

UNA BALENA SUL MURO, di EMMEDI.DESIGN vince il premio Cento Stazioni. Con i suoi tratti puliti, Balena si staglia sul muro diventando una mensola multifunzionale: portaoggetti, mensola, libreria e appendiabiti. Con la sua forma semplice arreda lo spazio rendendolo divertente.

budapest_sos_officina_sotteranea

SOSTANZA, di SOTTERRANEA OFFICINA SPERIMENTALE vince il premio Living. Grafite, legno e argento sono i materiali che danno forma a Sostanza, una rivisitazione del comune portamine ma dal carattere iconico di una matita, la cui mina viene bloccata da un sottile anello.


budapest_tania_marta_pezzuolo_Photo-Marion-Leflour small

SFACCETTATURE, di TANIA MARTA PEZZUOLO vince il Premio Cna Nazionale. Borsa clutch che richiama un rubino sfaccettato e che presenta, per le proprietà dell’inedito materiale, una leggerezza inaspettata.


14_CNANAZIONALE_OSSIGENOLAMPS_davidemenis

ZERO OSSIGENO LAMPS, di PERALIA vince il Premio Cna Nazionale. Serie di lampade da tavolo che si accendono e si spengono con un gesto che richiama quello della fiamma della candela quando coperta. Funziona grazie a un sensore di prossimità.


13_CNANAZIONALE_COLLEZIONEPALLADIO_davidemenis

COLLEZIONE PALLADIO, di CREAZIONI ZURI vince il Premio Cna Nazionale. Collezione di gioielli che si ispira alla Basilica del Palladio a Vicenza, ai suoi colori, alla materia delle sue mura. La linea è declinata nei toni del bianco, avorio e avana.

2

Menzione speciale della Giuria Eco-Friendly: FIGUEIRA MEMORY, di GIUSEPPE SARDONE. Zaino/tracolla che può trasformarsi in tovaglia e contenitore da pic nic. È realizzato in sughero e tela di lino e con tecniche di bottega tra Figueira evocandone la memoria.

1 2

Menzione speciale della Giuria Eco-Friendly: FIGUEIRA MEMORY, di GIUSEPPE SARDONE. Zaino/tracolla che può trasformarsi in tovaglia e contenitore da pic nic. È realizzato in sughero e tela di lino e con tecniche di bottega tra Figueira evocandone la memoria.

Ecco i vincitori delle due passate edizioni di Open Design Italia di cui siamo orgogliosi:

Open Design Italia 2015

1-atelier-di-cucina

Atelier di Cucina vince il premio Open Design Italia con il prodotto ‘Pila’, il piano da cucina che unisce in sé il tagliere e il mortaio. Per l’efficienza del prodotto, lo studio di una tipologia funzionale e il rispetto per l’essenza dei materiali.

2-nullame

Nullame vince il premio speciale under 35 DE.MO. 2014 (promosso da MiBACT – Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, GAI – Associazione Circuito Giovani Artisti Italiani e Comune di Modena) con il prodotto ‘Nullame, il tempo di essere’, un orologio da polso che non mostra le ore che scorrono. La motivazione è la poeticità e la capacità introspettiva dell’oggetto che evoca l’idea di tempo personale o tempo interiore.

3-tartadesign_

Tarta Design vince il Premio Prezi con il prodotto ‘Tarta Original’, uno schienale ergonomico modulare nato per eliminare le barriere tra il mondo abile e disabile. Un prodotto complesso ed efficace e già pronto per il mercato. La scelta di Prezi di offrire una presentazione personalizzata aiuterà i designer a promuovere il prodotto e attività. 

4-martina-lansinger

Studio Lasinger vince il premio del media partner Living con il prodotto ‘Wood Weavings Wovet’, una struttura in legno autoportante usato come guardaroba o vetrina. Il prodotto è premiato per la versatilità e la capacità di interpretare il materiale.

5.mittendorfen

A Christian Mittendorfer è assegnata la menzione speciale ‘Chilometro Zero’ con il progetto ‘Binò’, un attaccapanni in legno dal disegno semplice e la grande funzionalità.

6-edizioni-precarie

A Edizioni Precarie è assegnata la menzione speciale ‘Messaggio Poetico’ con il prodotto di carte alimentari da lettera. Un oggetto che parla di tradizione e territorio uniti all’istanza della sostenibilità.

7design-at-museum

Rootless con ‘The wooden bike’, Tarta Design con ‘Tarta Original’, Little Italo con ‘Dune’, Massimiliano Alberto Ravidà con ‘Top’, Sudisegno con ‘Dodelamp’, 3Sign con ‘Pinocchio’, Antonietta Casini con ‘Cosà&Così’, Ilana Efrati con ‘Fossili mediterranei’, Way Clothing e Studio Lasinger con i gioielli e, per la Sezione Speciale, Mauro Borella con ‘Ailovo’ sono i vincitori del premio Design at Museum – Il design si fa bello nella speciale cornice del Museo, che ha consentito loro di essere fotografati da professionisti all’interno dell’importante contesto del museo MUSE.

7-rootless-premio-accademia-d-ungheria

Rootless con ‘The wooden bike’, Defacts+Henry&Co con il ‘Salvamacchia Eatshoot’, Atelier di Cucina con ‘Pila’, Aude con ‘Woo’, Little Italo con ‘Dune’, Mangodesign con ‘Sfacciato’, Victoria Thiteux con ‘Lampkappa’, Benini e Salvaterra con ‘Terotoi’, Takirai Design con ‘Anelli Vuoto’ e Studio Lasinger con ‘Wood Weavings Wovet’ vincono il Premio dell’Accademia d’Ungheria che ha consentito loro di essere messi in mostra a fine novembre 2015 presso l’elegante sede dell’Accademia d’Ungheria di Roma.

Open Design Italia 2013

9-georg-mulman

Georg Muehlmann vince il premio Open Design Italia con lo sgabello in legno ‘Melk-i’, per l’interpretazione della traduzione artigianale e il trasferimento culturale in un prodotto nuovo e contemporaneo.

10-lenneken

Lenneke Langenhuijsen vince il premio del media partner Ottagono con ‘Wooden textile’, i tessuti realizzati in polpa di legno, per lo storytelling e l’aspetto sociale del progetto.

11-kaustav

Kaustav Majumdar vince il premio Prezi con la collezione di appendiabiti e sedute ecosostenibili, per la capacità di esprimere innovazione e funzionalità tipologica in una dimensione di riciclo totale delle risorse e delle materie.

12-urge-design

Urge Design – Gian Piero Giovannini – vince il premio speciale under 35 Movin’Up (istituito e promosso da MiBACT e il GAI nell’ambito del progetto DE.MO) con il progetto di vasi comunicanti ‘Cactus’, perché coniuga le tre parole chiave della migliore produzione artistica delle nuove generazioni: ricerca, creatività, innovazione. 

13-foro-officina

A Foroofficina è assegnata la Menzione speciale per l’ingegnosità del sistema contenitore a parete ‘Foro’

14-madedesign

A Madeindesign è assegnata la Menzione speciale per la completezza del progetto dall’ideazione al packaging delle ceramiche da rivestimento ‘Sponte’

15-n+1

A N+1 è assegnata la Menzione speciale per la ricerca nei materiali della famiglia di lampade ‘La Pia Concetta’ realizzate con materiale organico da compostaggio

16-premio-ambasciata-tedesca

Creazioni Zuri, Emmepi design e Elisa Occhielli vincono il premio speciale Open Design Italia meets Berlin, promosso dall’Ambasciata Italiana a Berlino, per esporre le loro opere nella sede dell’Ambasciata Italiana a Berlino durante la cerimonia di premiazione dell’Interior Contract Award by Zimmer + Rohde 2013.

This is a unique website which will require a more modern browser to work! Please upgrade today!